Perché esiste il dolore e come uscirne?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 Il significato del dolore

Cogliere il significato del dolore

Finché non si riesce a vedere il significato del dolore, esso rimarrà conficcato nel cuore come una spina che continua a muoversi dentro. Sono tanti i dolori che un essere umano deve sopportare: dalla nascita alla morte infatti egli può incorrere in eventi che possono far male, anche molto male.

Non solo dolori fisici o malattie ma anche preoccupazioni, ansie, frustrazioni, turbamenti e angosce sono in grado di lasciare un segno altrettanto forte della loro presenza.

Ma perché soffriamo? Perché solamente davanti ad un dolore, ad una crepa nell’anima, possiamo trovare la forza per cambiare, scoprendo in noi nuove capacità, nuovi atteggiamenti che ci distolgono dai vecchi schemi impietriti dentro.

Il dolore può rivelarsi una benedizione

Il dolore cambia, il dolore trasforma, ma cosa ce ne dobbiamo fare dopo? Come possiamo smaltirlo dopo che è stato vissuto, dopo che ci siamo messi alla prova e abbiamo superato i giorni delle sfide e dei conflitti? C’è un luogo in cui scaricarlo?

Il dolore esiste e vive in luoghi segreti nell’anima, ed è da lì che agisce, che sussulta o grida per farsi notare, per dirci che c’è, ma non per scavarci ancora dentro nuove sofferenze o malesseri sotterranei, in cui farci smarrire come dentro un labirinto, bensì per stimolarci a trovare una nuova via, per trasformarsi e trasformarci in qualcosa di nuovo, di più sano.

Tutto evolve nell’universo! Perché dunque il vecchio dolore e le sue energie antiche dovrebbero essere da meno? Il dolore infatti cerca ripetutamente di riemergere per trovare una nuova identità, una nuova collocazione nella scia dei ricordi.

Chi ha avuto un figlio conosce i dolori del parto, eppure nonostante tutto le donne continuano a partorire, e non sempre solo una volta. Perché continuare se fa così male fare un figlio? Perché sanno che dietro a questo dolore c’è un senso e ogni madre dimentica la fatica, il sudore, la paura, gli sforzi … il dolore, quando tiene suo figlio tra le braccia!

Ecco perché dovremmo fare la stessa cosa anche con altri dolori, con altri ricordi di sofferenza. Si inizia finalmente a portare luce nel buio soffocante del dolore quando si comprende che a tutto c’è un motivo, anche se sconosciuto: quando si accetta che siamo sulla Terra per trasmutare antichi dolori in amore incondizionato, nessun dolore è inutile!

Si dice spesso: il tempo porta la guarigione e attutisce i ricordi, ma quanto si riesca a guarire dipende solo da noi, se riusciamo a dare un senso a ciò che abbiamo vissuto, se lo accettiamo come elemento di un Progetto finalizzato alla nostra evoluzione come Esseri di Luce, allora la rassegnazione si trasformerà in saggezza, e lasceremo andare il dolore, perché non ci servirà più. Lo avremo trasformato!

L'importanza della Fede per andare oltre il dolore

Tutto ha un senso, spesso non riusciamo a trovarlo, ed è in quei momenti che la Fede diventa l’unico faro: l’uomo vorrebbe comprendere i piani di Dio, ma questo non è possibile, sfidare la vita in un braccio di ferro porta ad una sola conseguenza: ci si rompe!

La sofferenza continua e inconsolabile diventa il terreno fecondo per l’infelicità e la morte. Il dolore arriva per toglierci da una situazione di stallo e con la nostra reazione di amore per noi stessi e per gli altri possiamo permettere alla vita di fare il suo corso, di deviarci in un nuovo cammino!

Lo squarcio nell’anima è il dolore più acuto che si possa vivere, ed è dovuto al risentire sempre e costantemente le stesse ferite che si conficcano nel cuore.

Occorre quindi fidarsi di Dio e dei suoi Progetti: saremo così in grado di lasciare andar via i ricordi dei dolori passati e di prepararci ad un futuro di pace, in un continuo presente di affidamento e accettazione.

Buon cammino sul Sentiero della Maestria!

LAAV you

Gabriella

Se ti è piaciuto il post sul tema "Il significato del dolore e come uscirne", potrebbe interessarti anche Perché essere infelici e soffrire non è amore?

SentieroLAAV-form-autoresponder-mailchimp

ISCRIVITI qui sotto ALLA NEWSLETTER e ricevi subito gli OMAGGI!

 

 

Ecco cosa puoi ottenere

  • ATTIVITÀ

    Sono una channeller, una messaggera dei mondi di Luce e chiarudiente. Ho il Dono di poter vedere le...

LINK LIBRO

Letti piaciuti e consigliati !

La Biologia delle Credenze Edizione nuova Bruce Lipton

 

La scienza perduta della preghiera Gregg Braden libro nuova edizione

 

Area Dedicata

Altro dalla categoria